Tecnologia

Il segreto della nostra rapidità è la tecnologia Drytronic della Symach, questa nasce a Bologna nel 2001 su un progetto di ricerca per l’essiccazione della vernice in pochi secondi, sin dall’inizio il core business è stato il ripristino di carrozzerie danneggiate, Symach è proprietaria di numerosi brevetti, tra i quali appunto la tecnologia Drytronic che permette l’essiccazione di una vernice trasparente in 50 secondi e che abbinata al processo SPAP riduce i tempi di applicazione e carteggiatura del 60%.

Drytronic è un generatore di differenti lunghezze d’onda d’infrarosso con uno spettro molto ampio, che funziona con una reazione chimica esotermica catalitica per la combinazione d’idrogeno e ossigeno, utilizzando il gas Metano o GPL. La reazione chimica catalitica avviene in totale assenza di fiamma, non ci sono rischi d’incendio o esplosione anche se il pannello entrasse accidentalmente in contatto con liquidi o gas infiammabili, per questo il pannello Drytronic è certificato ATEX, approvato per lavorare in ambienti dove si possono creare miscele potenzialmente esplosive, come nel caso della cabina di verniciatura.

La reazione chimica avviene perché il catalizzatore posto all’interno della lampada spacca i legami chimici della molecola del gas dividendo l’idrogeno dal carbonio. L’idrogeno uscendo dalla lampada, sulla superficie esterna, si ossida con l’ossigeno creando energia senza fiamma, mentre non essendoci combustione il carbonio si libera nell’aria sotto forma di anidride carbonica. Il generatore Drytronic emette uno specifico e selettivo spettro di onde elettromagnetiche che rilasciano più dell’85% dell’energia dentro la molecola della vernice, il sistema brevettato WLC (Waives Length Control) permette di gestire le diverse lunghezze d’onda per marca e tipo di vernice.

La qualità dell’essiccazione Drytronic è superiore a qualsiasi altra essiccazione fatta ad aria calda o infrarosso elettrico, perché la reticolazione è istantanea e totale al 100%, il prodotto verniciante risulta immediatamente stabile e inerte cosicché nessun difetto può affiorare in futuro.

Lo spettro d’onda Drytronic penetra direttamente la molecola della vernice portandola istantaneamente in essiccazione, bastano ad esempio cinquanta secondi di esposizione per essiccare la vernice trasparente. Drytronic essicca differenti vernici, materiali e spessori, quasi senza differenza per tempi e qualità dell’essiccazione. La lampada Drytronic emette la radiazione con un cono di cinquanta gradi che amplifica significativamente l’area di esposizione, i vantaggi sono prevalentemente due; un più omogeneo e lento incremento di temperatura sulla vernice evitando difetti e l’essiccazione anche di particolari angolature o curvature sottosquadro. La tecnologia Drytronic è assolutamente sicura per la salute umana, non ci sono effetti collaterali all’esposizione anche se prolungata, la radiazione è in uno spettro d’onda non visibile all’occhio umano pertanto non c’è nessuna implicazione per gli occhi.